In attesa della pubblicazione del decreto legge in Gazzetta ufficiale, dalle dichiarazioni dell’ufficio stampa del Ministero dell’Istruzione trapelano parole di buon senso dopo gli appelli sindacali dei giorni scorsi. I Dirigenti scolastici, per evitare il rischio biologico e garantire la sicurezza dei lavoratori, potranno infatti chiudere le scuole e aprirle sono in caso di esigenze indifferibili. Vengono stanziati 85 milioni per supportare la didattica a distanza e 43,5 milioni per la pulizia straordinaria degli ambienti scolastici.


Marcello Pacifico (Anief-Udir): “Sollecitiamo la chiusura dall’entrata in vigore della norma, una volta assicurate la didattica a distanza e il lavoro agile come per gli Atenei. Anche noi abbiamo chiuso le sedi sindacali e siamo pronti a offrire consulenza a distanza a tutto il personale del comparto istruzione e ricerca e dell’area della dirigenza. Importanti i provvedimenti del Governo sui congedi parentali per agevolare i genitori lavoratori e le norme sulla cassa-integrazione. Ora pensiamo a chiudere con serenità l’anno scolastico e a programmare un piano straordinario di assunzioni, che copra tutti i posti vacanti in organico di diritto dalle sedi di presidenza ai posti in deroga di sostegno, senza dimenticare la stabilizzazione del personale Ata. Bisogna assumere sia tutti i vincitori dei concorsi sia tutti i precari attraverso una
call veloceche garantisca il corretto avvio del prossimo anno scolastico”.

L'attivazione dello smart working per tutto il personale dipendente e dirigente del Comparto Istruzione e ricerca, a partire da domani, 14 marzo e fino al prossimo 3 aprile. È quanto chiedono i sindacati Anief e Udir che, con il loro presidente, Marcello Pacifico, hanno inviato una lettera al presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, al ministro dell'Istruzione, Lucia Azzolina, al ministro dell'Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, e al ministro della Funzione Pubblica, Fabiana Dadone

Chiuse le sedi delle istituzioni scolastiche anche per i dirigenti scolastici e il personale Ata ed educativo. La decisione avviene più di un mese dopo l'appello del presidente dell’Anief e dell’Udir, Marcello Pacifico, e a un giorno dalla lettera inviata al presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte. “Ora si continui con il lavoro agile e la didattica a distanza per i nostri studenti. I sindacati autonomi garantiscono l'attività di consulenza a distanza per tutto il personale dipendente e dirigente del Comparto e dell'area”, afferma Pacifico.

È possibile richiedere informazioni all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Il sindacato lo fa a seguito della pubblicazione della Direttiva n. 2 del 12 marzo 2020 del Ministro della Funzione Pubblica Fabiana Dadone e della Nota prot. n. 351 del Capo Dipartimento per le risorse umane, finanziarie e strumentali Direzione Generale per le risorse umane, finanziarie e i contratti del Ministero dell’Istruzione rivolta ai Direttori degli Uffici scolastici regionali. Per informazioni, scrivere all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Leggi l'articolo

La misura richiesta dovrà essere attivata a partire da domani, 14 marzo, fino al 3 aprile 2020. Vai alla lettera inviata da Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief e Udir

In seguito all’entrata in vigore del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo 2020, l’Inps ha disposto che tutti i servizi informativi siano resi attraverso il potenziamento dei canali telefonici e telematici e integralmente assicurati dal servizio di sportello telefonico provinciale, attivi con gli stessi standard di qualità e nelle consuete fasce orarie di apertura al pubblico. Per info sui contatti territoriali e numeri dedicati Inps clicca qui

Si comunica che a seguito dell'emergenza Nazionale COVID-19 e le misure restrittive per il contenimento del contagio ai sensi del DCPM 9 marzo 2020

La segreteria nazionale sarà chiusa al pubblico.

I servizi di supporto continueranno a mezzo mail, whatsapp e AI SEGUENTI NUMERI

3317713481 - 3356503850 - 3371165504