La sicurezza nelle scuole è sempre un tema di grande attualità, talvolta protagonista di gravi episodi di cronaca che hanno tanta risonanza, e nei quali spesso di dirigenti scolastici sono alle prese con responsabilità che oltrepassano i già loro tanti e gravosi compiti. Ecco perché Udir ha presentato vari emendamenti al disegno di legge 1586 Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022 anche sulla sicurezza scolastica. Pacifico, presidente Udir: “La politica agisca, al di là dei convegni”

Anche se mancano i dati ufficiali, pare che il portfolio del dirigente scolastico sia in piena crisi. Sembra che già nel 1° anno di applicazione (2016-17) lo abbia compilato circa il 65% dei DS in servizio; l’anno dopo la percentuale di compilazione non ha superato il 50%. Non si sa quanti quest’anno abbiano provveduto a compilarlo entro il 31 agosto 2019, ma sembra che la percentuale non sia andata oltre il 20%. Udir si è occupato della faccenda e ha pure presentato un emendamento alla Camera per ottenere la semplificazione delle modalità di valutazione dei dd.ss., così da ottenere le stesse modalità di valutazione riservate agli altri dirigenti confluiti nella stessa area dell’istruzione e della ricerca

Per chiedere l'approvazione di un emendamento urgente nella legge di Bilancio che esoneri i dirigenti scolastici dalla responsabilità civile, penale, amministrativa. Bisogna inoltre sbloccare i fondi e permettere agli enti locali di mettere a norma tutte le scuole italiane, la cui metà non ha neanche il certificato di agibilità per prevenire nuove tragedie. 

Il confronto è avvenuto tra dirigenti scolastici, parlamentari delle commissioni cultura e lavoro, associazioni di categoria, sindacati, Anci e Upi, alla presenza di Camilla Sgambato, Francesca Puglisi, Simona Malpezzi, Anna Ascani, Andrea Orlando.

Il giovane sindacato Udir ricorda che è ancora possibile aderire al ricorso al Tar del Lazio per impugnare il D.D.G. n. 1486 del 23 settembre 2019 di costituzione del Fun per l’a.s. 2017/2018 e quelli precedenti, per recuperare la retribuzione di posizione e di risultato tagliata spettante ai sensi della norma legislativa e contrattuale vigente. Per aderire, clicca qui

 

Il giovane sindacato dei DIRIGENTI SCOLASTICI ricorda che è ancora possibile aderire al ricorso al Tar del Lazio per impugnare il D.D.G. n. 1486 del 23 settembre 2019 di costituzione del Fun per l’a.s. 2017/2018 e quelli precedenti, per recuperare la retribuzione di posizione e di risultato tagliata spettante ai sensi della norma legislativa e contrattuale vigente. Per aderire, clicca qui

Si comunica che la Segreteria nazionale Udir sarà chiusa giorno 18 novembre 2019 dalle ore 13:00 alle ore 15:00